PrecedenteIndiceSuccessivo

Cyperaceae

Si tratta di una grande famiglia di piante erbacee con fiori senza petali, spesso confusa con le Poaceae. Al contrario delle Poaceae (v. oltre), le Cyperaceae hanno fusti non divisi in nodi ed internodi, spesso triangolari in sezione trasversale, e foglie simili a quelle delle Poaceae ma avvolgenti il fusto con una guaina chiusa, senza ligula tra guaina le lamina. Le infiorescenze sono diverse nell'ambito della famiglia, ma normalmente hanno l'aspetto di una spiga. Il genere più ricco nella nostra flora è Carex. I Carex hanno fiori unisessuali disposti in spighe. In alcuni casi la stessa spiga ospita fiori maschili all'apice e femminili alla base, nella maggioranza dei casi però le spighe sono unisessuali e di forma molto diversa, quelle maschili poste all'apice del fusto, quelle femminili più in basso. Le spighe ed i fiori femminili presentano i caratteri più importanti per l'identificazione. Ogni singolo fiore femminile è sotteso da una singola brattea (a volte chiamata impropriamente gluma), sopra la quale è situato l'ovario, racchiuso in una struttura detta otricello per la sua somiglianza con una piccola botte (a volte gli otricelli hanno però l'aspetto di un fiasco, o forme diverse), sormontato da 2 o 3 stimmi a volte portati da una porzione bruscamente assottigliata detta becco. Forma, colore, dimensione delle brattee e degli otricelli sono fondamentali per l'identificazione. La loro osservazione richiede l'ausilio di una buona lente o - meglio ancora - di un binoculare.

PrecedenteIndiceSuccessivo