Altre lingue
Guida alla flora
del Parco Nazionale dell'Asinara (Sardegna, SS)

Pier Luigi Nimis, Simonetta Bagella, Emmanuele Bocchieri, Tiziano Idini, Stefano Martellos, Andrea Moro, Stefania Pisanu, Elena Pittao, Rossella Filigheddu
-
Foto di Andrea Moro

Questa è una guida interattiva alla flora dell’Isola dell'Asinara, nell'estrema parte nord-occidentale della Sardegna. L'Isola ha forma allungata in direzione sud-ovest/nord-est con costa a falesia nella parte occidentale e coste basse con piccole insenature sabbiose nella parte orientale, con uno sviluppo costiero di circa 100 km, una superficie di 51,92 km2, una lunghezza massimadi 17,5 km, un’ampiezza massima di 6,5 km e un’ampiezza minima di circa 250 m. Dal punto di vista amministrativo ricade nel Comune di Porto Torres (SS).
Il substrato geologico prevalente è di natura metamorfica di origine paleozoica, ma sono presenti degli affioramenti granitici nel settore centro-meridionale e nell'estremo settore nord-orientale e formazioni alluvionali e sedimentarie confinate in piccole aree. I rilievi principali sono Punta della Scomunica (408 m), Punta Maestra Serre (391 m) Punta Maestra di Fornelli (265 m); il reticolo idrografico è molto scarso e a regime torrentizio: è presente un unico ruscello perenne chiamato Rio di Baddi Longa. Il bioclima è di tipo Oceanico Pluvistagionale Mediterraneaneo e corrisponde alla fascia fitoclimatica superiore termo-Mediterraneanea.
La vegetazione dell'Asinara è drasticamente degradata come conseguenza dell'intensiva attività umana: fuoco, sovrapascolamento, attività agricole intensive ed estensive portate avanti durante 112 anni di presenza della colonia penale e il successivo impatto del bestiame inselvatichito come conseguenza della chiusura della colonia penale hanno determinato la scomparsa di alcune comunità vegetali e compromesso lo stato di quelle presenti.
La lista floristica, che comprende 701 taxa infragenerici, si basa su quella di Bocchieri (1988), integrata da alcune segnalazioni più recenti. Questa guida nasce grazie alla collaborazione tra il Dipartimento di Scienze della Vita dell’Università di Trieste (progetto Dryades), il Parco Nazionale dell'Asinara e il Dipartimento di Scienze della Natura e del Territorio dell'Università di Sassari. E’ stato finanziato dal Parco Nazionale dell'Asinara. Nella sua realizzazione sono stati coinvolti gli studenti dei Corsi di Laurea in Scienze e Tecnologie dell'Ambiente (Scienze Naturali e Gestione dell'Ambiente e del Territorio) dell'Università di Sassari.

Bibliografia essenziale

Bocchieri E., 1988 - L’isola Asinara (Sardegna nord- occidentale) e la sua flora. - Webbia, 42: 227-268.
Angius V., 1833 - Asinara. In: Casalis G.: Dizionario geogr. degli Stati di S.M. il Re di Sardegna. 3: 414-415, Torino.
Arrigoni P.V et al., 1976-1991 - Le piante endemiche della Sardegna 1-202. Boll. Soc. Sarda Sci. Nat., 16-28.
Barbey W., 1884 – Florae Sardoae Compendium. G. Bridel, Lausanne.
Biondi E., Farris E. & Filigheddu R., 2001 – Il paesaggio vegetale della Nurra. – Fitosoc., 38 (2) – Suppl. 2.
Bocchieri E., 1988 - L’isola Asinara (Sardegna nord- occidentale) e la sua flora. - Webbia, 42: 227-268.
Bocchieri E., 1993 - Aspetti floristici e vegetazionali in Asinara. - Storia, natura, mare e tutela dell’ambiente., pp. 151-174, Sassari.
Bocchieri E. & Filigheddu R., 2008 - Aspetti floristici e vegetazionali. In: Forteleoni C., Gazale V.: Asinara. Parco Nazionale - Area Marina Protetta: pp. 129-151. C. Delfino Ed. Sassari.
Giglio N., 1970 - L’Asinara. - Arti Grafiche Editoriali Chiarella.
Moris J.J., 1837-1859 - Flora sardoa (1-3). - Regio Typographeo. Taurini.
Nicotra L., 1906 - Una visita botanica all’Asinara. - Malpighia, 20: 284-289.
Negodi G., 1926-1927 - La flora dell’isola Asinara. – Arch. Bot., 2: 35-44 e 107-119, 3: 71-82.
Pignatti S., 1982 - Flora d’ Italia, 3 voll. - Edagricole, Bologna.
Pisanu S., Farris E., Caria M.C., Filigheddu R., Urbani M., Bagella S., 2014 - Vegetation and plant landscape of Asinara National Park (Italy). - Plant Sociol,, 51(1): 31-57.



Avete trovato errori o problemi? Mandateci i vostri commenti.
Feedback